Piazza. Spending review ma stesso format per il Capodanno sul Crescentone. Per il quinto anno consecutivo la festa in piazza Maggiore è Dallalto di Palazzo Re Enzo, sul cui balcone saliranno i dj che animeranno il party che andrà avanti fino all’1,30 di notte. Stavolta niente nomi internazionali, ma talenti di casa come i dj bolognesi Nas1 e dj Rou. Andrea Bruno, illustratore catanese tra i fondatori del gruppo Canicola, sarà invece l’autore del vecchione, che brucerà davanti al Comune alla mezzanotte.Musica e club. Tanta la scelta per eventi e concerti nei club e nelle discoteche cittadine per ballare dopo la mezzanotte. La novità nell’ambito del clubbing è la 12 ore alla Fiera di Bologna, dalle 20 alle 8, con la prima edizione di Genesi Festival, che ospiterà cinque sale con diversi generi musicali, 40 dj, e le feste di Capodanno del Link Club e della famosa discoteca di Ibiza Pacha (39 euro, 89 col cenone). Tra gli appuntamenti più interessanti per i rocker c’è il live al Covo di viale Zagabria, ospiti i RutsDc, storica punk band inglese anni ’80 (15 euro in prevendita). A seguire, in consolle i migliori dj della stagione dell’indie club. Spazio per le chitarre anche all’Estragon di Parco Nord, con “I love rock’n’roll party”, dj set con le hit rock di ogni stagione. Al Locomotiv di via Serlio cenone e serata sul tema di Willy Wonka e la Fabbrica di cioccolato (50 euro con cena, 15 euro dalle 00,30). Al Giostrà di via Mattei si balla a tema Star Wars, alla Scuderia di piazza Verdi lo stile è quello anni ’20 del Grande Gatsby.

Bologna, ecco il Vecchione che brucerà a Capodanno 2017{}

Cene e locali. Al Bravo Caffè di via Mascarella cena di otto portate e concerto di Cristel & Recovers, 3 ore di spettacolo a ritmo pop a partire dalle 23,30 (cena più spettacolo a 80 euro). Alla Cantina Bentivoglio invece dopo il cenone la musica live è affidata a Roaring Emily Marchin Jazz Band e ai suoni anni ’20. Capodanno con contorno rinascimentale a Corte Isolani, dove dalle ore 20,15 “Courtes du Soleil” darà l’addio al 2016 tra prelibatezze gastronomiche, musica e spettacolo. Coinvolti tre locali dello spaio tra Santo Stefano e Strada Maggiore (La Capriata, Enoteca Giacchero, Caffè della Corte) per altrettante proposte enogastronomiche con degustazioni tutto incluso ed esibizioni di acrobati, sbandieratori e artisti di strada. Dopo cena due sale per ballare, dance e house da una parte, anni’70-’80-’90 dall’altra.

Teatro. Per una serata più tranquilla l’alternativa resta sempre il cinema, con tutte le sale aperte, e il teatro. All’Arena del Sole anche la notte del 31 va in scena lo spettacolo tra circo e danza della Compagnia XY “Il n’est pas encor minuit” (da 11,50 a 25 euro), mentre le tradizioni millenarie delle arti acrobatiche cinesi sono protagoniste al Duse, con l’ensemble The China Acrobatic Troupe di Henan (da 38 a 58 euro). Al Teatro EuropAuditorium c’è invece lo spettacolo dell’imitatrice Virginia Raffaele con tutti i suoi personaggi più famosi, col brindisi a cura del pasticcere Gino Fabbri (da 25 a 57,50 euro). Il Celebrazioni aspetta il nuovo anno con Vito e Claudia Penoni, interpreti dello spettacolo “Adamo e Deva” (prezzi da 35 euro per la data di San Silvestro). Al Tivoli si ripercorre la carriera dell’artista bolognese Arrigo Lucchini, mentre al tendone della Ca’ Lugo d’Arte al Parco della Montagnola va in scena “Un canto di Natale”, adattamento del testo di Dickens.

Sicurezza: 251 vigili schierati. Per la sicurezza del capodanno, Bologna schiera 251 vigili urbani, tra agenti ed ispettori. Lo annuncia il Comune, precisando che ai fischietti si aggiunge il personale “normalmente impiegato nei quartieri, nei reparti e negli uffici che il 31 dicembre svolge le proprie ordinarie attività”. Quella notte sarà valida anche l’ordinanza del sindaco, già in vigore, che vieta l’utilizzo di petardi e botti vari.

Fonte: La Repubblica