Il governo candida Bologna per il centro previsioni Ue: diventerebbe la Greenwich del meteo…

La sede al Tecnopolo: ora la parola passa all’Unione europea

meteoBOLOGNA – Se Greenwich è conosciuta in tutto il mondo per essere il punto di riferimento dei meridiani e dei fusi orari, Bologna potrebbe diventare la capitale europea delle previsioni meteo. Il governo ha infatti deciso di candidare il capoluogo emiliano a ospitare, nel Tecnopolo, il Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (Ecmwf), l’organizzazione intergovernativa sostenuta da 20 Stati membri dell’Unione europea che attualmente ha sede a Reading, in Inghilterra, e che intende ricollocare il proprio data center.

La decisione è stata presa oggi dal consiglio dei Ministri che ora presenterà la candidatura all’Unione europea. Una scelta avallata da “importanti Istituzioni italiane e agenzie coinvolte nelle previsioni metereologiche, nelle simulazioni e previsioni climatiche, nel monitoraggio e nella salvaguardia ambientale, nella ricerca e nei servizi per la protezione civile”. Il progetto, spiega viale Aldo Moro, prevede “la realizzazione di un data center, una sede moderna ed efficiente dal punto di vista energetico, in grado di ospitare i super computer dell’Ecmwf e le attrezzature connesse, con infrastrutture logistiche di alto livello”.

Il progetto selezionato dal Governo prevede che il data center venga ospitato all’ex Manifattura tabacchi, in un’area di proprieta’ della Regione in cui e’ presente un edificio, attualmente in ristrutturazione,
gia’ destinato dal Comune a ospitare le organizzazioni di ricerca e innovazione. Si tratta di un’area di 9.000 metri quadri, compresa la zona per le attrezzature computerizzate ad alta performance al piano terra e per gli uffici, che potra’ essere ampliata con altri 6.000 metri quadri, e con la possibilita’ di ospitare altre attivita’ di ricerca correlate. Ora la palla passa all’Ecmwf, che scegliera’ la nuova sede a febbraio dell’Emilia-Romagna”.

Fonte: La Repubblica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *